La posizione di AIA in materia di FAQ 1456

18 giugno 2018 -
Il 21 novembre scorso l'ECHA (European Chemical Agency) ha pubblicato la FAQ 1456 attraverso la quale chiarisce, in maniera definitiva, che nel processo di classificazione di eventuali pericoli per la salute e per l’ambiente di una miscela aerosol non si deve tener conto del propellente.
La FAQ, inoltre, insiste nell’utilizzo dei principi ponte per la classificazione di miscele in forma di aerosol, anche per le miscele che contengono sostanze CMR (Cancerogene, Mutagene, Reprotossiche)

AIA e FEA si sono opposte sin da subito a questa interpretazione dell'ECHA sulla classificazione degli aerosol: sono intervenuti direttamente presso la Commissione Europea e al CARACAL (Competent Authorities for REACh and CLP). Grazie a queste azioni la Commissione Europea ha pubblicato un documento nel quale viene espresso un concetto semplice: se il propellente è erogato, allora si deve considerare parte della miscela; se non viene erogato di conseguenza non deve essere considerato.

Attualmente la decisione finale sulla correttezza scientifica di questa FAQ non è ancora stata presa, ma siamo positivamente convinti che sarà rimossa in un prossimo futuro.

Se desiderate ricevere aggiornamenti sulle nuove direttive europee e molto altro, entrate nel Comitato Tecnico scrivendo a aia@federchimica.it.

Seguici su

Youtube

Twitter

Contatti

Segreteria AIA
Tel +39 02 34565.391
Fax +39 02 34565.261
aia@federchimica.it